Il Comune
Cella di Varzi
Dista circa 66 Km da Pavia

Link per Approfondire
La Storia
è nota sin dall'835, quando dipendeva dall'abbazia di Bobbio e citata nel diploma imperiale del 1164. Fu sotto il dominio dei Malaspina del ramo di Godiasco, da cui derivò il ramo dei Malaspina di Cella. Il marchesato di Cella comprendeva una lunga striscia di terra sul lato occidentale della valle Staffora, nei comuni di Varzi e Santa Margherita, con centri quali Nivione, Capo di Selva, Casale, Castellaro, Cegni, Cignolo e Negruzzo che all’inizio del XIX secolo finirono tutti nel comune di Cella. Nel 1863 prese il nome di Cella di Bobbio (essendo Bobbio il capoluogo del circondario cui il comune apparteneva).
2127

Visualizzazioni
Informazioni
Luoghi da Visitare
  • • Tempio della Fraternità dei Popoli
Dove Siamo
Ottieni indicazioni
Siamo sugli itinerari
La Storia
è nota sin dall'835, quando dipendeva dall'abbazia di Bobbio e citata nel diploma imperiale del 1164. Fu sotto il dominio dei Malaspina del ramo di Godiasco, da cui derivò il ramo dei Malaspina di Cella. Il marchesato di Cella comprendeva una lunga striscia di terra sul lato occidentale della valle Staffora, nei comuni di Varzi e Santa Margherita, con centri quali Nivione, Capo di Selva, Casale, Castellaro, Cegni, Cignolo e Negruzzo che all’inizio del XIX secolo finirono tutti nel comune di Cella. Nel 1863 prese il nome di Cella di Bobbio (essendo Bobbio il capoluogo del circondario cui il comune apparteneva).
ACQUISTA LA PAVIACARD