Il Comune
Stradella
Dista circa 20 Km da Pavia

Link per Approfondire
La Storia
Il toponimo, come Stratella, si trova per la prima volta in un atto di vendita del 23 gennaio 1029 fatto da Gerardo diacono a Ugo marchese d’Este. Nel sec. XIII Stradella dipendeva dalla curia di Montalino ed era feudo del capitolo della cattedrale di Pavia. Aveva propri statuti stabiliti dal vescovo Pietro Grassi il 19 novembre 1419 “in qualità di conte di Stradella e di tutta la curia di Montalino e in quanto vescovo di Pavia signore temporale e spirituale”. La signoria vescovile fu particolarmente benefica per la prosperità di Stradella: fin dal 1220 veniva concesso il mercato settimanale del martedì. La signoria del vescovo, Conte di Stradella, cessò nel 1797 con l'abolizione del feudalesimo
1991

Visualizzazioni
Informazioni
Luoghi da Visitare
  • • Basilica di S. Marcello
  • • Museo Naturalistico “Ferruccio Lombardi”
  • • Museo DELLA FISARMONICA “Mariano Dallapè & Figlio”
Dove Siamo
Ottieni indicazioni
Siamo sugli itinerari
La Storia
Il toponimo, come Stratella, si trova per la prima volta in un atto di vendita del 23 gennaio 1029 fatto da Gerardo diacono a Ugo marchese d’Este. Nel sec. XIII Stradella dipendeva dalla curia di Montalino ed era feudo del capitolo della cattedrale di Pavia. Aveva propri statuti stabiliti dal vescovo Pietro Grassi il 19 novembre 1419 “in qualità di conte di Stradella e di tutta la curia di Montalino e in quanto vescovo di Pavia signore temporale e spirituale”. La signoria vescovile fu particolarmente benefica per la prosperità di Stradella: fin dal 1220 veniva concesso il mercato settimanale del martedì. La signoria del vescovo, Conte di Stradella, cessò nel 1797 con l'abolizione del feudalesimo
ACQUISTA LA PAVIACARD